Un lungo cammino…

La propria strada è celata




Allorché ti soffia sui capelli
il respiro cupo della morte,
tra le macerie del tuo corpo
cerchi segni riconoscibili di te,
ricomponi i miliardi di tasselli
della tua vita d’ogni tua sorte,
se manca qualche frammento,
vai cercandolo nei ricordi di te
di chi t’ha conosciuto in passato,
allorché il soffio non si era avverato
del cupo respiro è vivo il ricordo,
cerchi un sorriso vicino a te
una semplice parola di conforto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: