Un lungo cammino…

La propria strada è celata

La vita m’è pesante
nulla, nessuno l’alleggerisce
neppure chi m’è vicino
non per cattiveria: non capisce!
Difficile l’empatia col dolore
fisico, che ti annienta: ottunde
i gesti, la mente ed il presente
dimentica cose importanti.

La vita m’è confusa
scompagina i pensieri
leggeri, rende pesante
e incessante ogni cosa
il dolore confonde e svuota
il senso di ciò che faccio
come esser sospeso immerso
sott’acqua senza un mare.

M’è pesante e confusa
la vita senza la poesia
fra i lenti gesti e le dita
alle mie spalle m’osserva
il mare con le sue onde
lontana l’Elba mi ricorda
i miei ingenui passi bambini
il monte Cinto: la terza età.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: