Un lungo cammino…

La propria strada è celata


Il dolore ottunde e confonde
attanaglia la mente e il pensiero
travisa ogni bagliore in buco nero
l’ausilio d’una macchinetta allevia
i passi e la mente, che confonde
il giorno e la notte accomunati
fratelli, nel dolore incessante
filo rosso del mio sopravvivere
con una sola medicina e terapia
l’immergermi corpo e mente
nel filo scarlatto della poesia.
Poesia mio approdo salvifico
luminosa boa nella tempesta
che risplende nel buio, m’accende
la vita e le dà un vero senso!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: