Un lungo cammino…

La propria strada è celata

Un passo sulle Twin Towers
ad osservare meravigliato
il brulicare delle strade
delle persone come formiche
gli elicotteri che scompigliano i capelli.

la curva dell’orizzonte lontano
s’apre ad altri mille grattacieli
che disegnano cattedrali di cemento
il cielo azzurro ed il mio sgomento
rimpicciolisce, e mi fa formica.

Un passo sulla piazza rossa
che immaginavo immensa
e scopro meno grande ai miei occhi
meravigliati assai dalle costruzioni
avveniristiche alla periferia di Mosca.

Quei passi lenti al Domodedovo
e l’emozione dell’essere in Russia
con le sue chiese ortodosse
colme d’icone sacre allineate
attente come guardie dorate.

Un passo sulla piazza di Cracovia
meravigliosa città nobile e regale
che ha stupito i miei occhi
e la mia vergine immaginazione
Polonia culla di re e di santi.

Un passo in Istria terra perduta
amara slava frontiera caduta
costellata di leoni di San Marco
segnano l’antico tempo andato
fastoso e ricco di gloriose battaglie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: