Un lungo cammino…

La propria strada è celata


È bello sapere che esisti
averti sempre al mio fianco
saperti ancora del mio mare
faro delle mie notti insonni
averti lì nel buio stella polare
a tracciare la mia incerta rotta
a sostenermi sulle ripide rocce
dei giorni colmi di sofferenza
dolomiti di dolore aghi acuti
conficcati nella mia carne
riflessi di sole nelle lacrime
nascoste alle mie giornate.

È bello sapere che esisti
rimarrà la tua impronta
sulle mie fragili emozioni
traccia in filigrana sulle parole
che scrivo per liberarmi
delle paure rete a strascico
sulla mia anima disillusa
dai sogni svaniti all’alba…



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: