Un lungo cammino…

La propria strada è celata


La morte di un poeta
è sempre una perdita
ma un poeta muore
lasciando la scia dei suoi versi
ad illuminare il giorno
scia come cometa nella notte
notte buia dei suoi versi perduti
buco nero di parole smarrite
nel cercar di comporre versi
la morte di un poeta è dolore
duplicato dalla forza del suo lascito
che i suoi versi son orfani
del suo sapore di spezie lontane
spezie dal colore di dune e sabbia
che sono incise nel suo respiro
eterno aperto al divino cielo
luminose porte celesti
spalancate ad accoglierlo…

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: